Translate

martedì 5 novembre 2013

L'anoressia e i suoi comandamenti.

<<Vorrei imparare a smettere di digiunare, ma questo succederà solo se arriverò a possedere un corpo felice>>.
Sono curiosa. Troppo. Persino nel periodo in cui dovrei vivere spensierata, staccare un po', resto affascinata, ipnotizzata dall'hotel. Non è un cinque stelle, non ci alloggiano persone famose, non offre pasti in eccedenza. Anzi, è a dir poco essenziale, ma possiede qualcosa che al giorno d'oggi è fuori dal comune: la cultura. Basta salire la prima rampa di scale per trovare un felice portariviste (si parla di periodici seri), così ne ho prelevata una buona manciata per gustarmela in camera.
A forza di leggere mi capita sotto mano questo numero 40 di "Sette" (periodico de "Il Corriere della Sera"), uscito il 4 ottobre 2013. E lo sguardo si punta lì, sull'articolo di Sara Gandolfi riguardo Santa Chiara. Ciò che fa breccia nel mio muro per l'esattezza è il paragrafo "Il misticismo dell'anoressia". Si era introdotto in precedenza il nuovo libro di Dacia Maraini dedicato alla vita della Santa, infatti le citazioni verdi son tratte da lì.
Il tema dei "disordini alimentari" è toccato mediante la mortificazione del corpo: infatti Ella la usava non come forma di autolesionismo, ma di liberazione. Quasi fosse una testimonianza di fede. Spicca inevitabilmente il paragone fulmineo con l'anoressia. Pungente, originale. Calzante.
<<Oggi c'è un'altra forma di totalitarismo, non religioso, il totalitarismo della cultura del mercato che usa il corpo femminile come un'esca per l'acquisto dei prodotti o come oggetto in vendita. Penso che l'anoressia sia una forma di ribellione, una richiesta di spiritualità. Ci sono molti punti di contatto tra l'anoressia delle ragazze di oggi  e un certo modo di vedere il corpo delle mistiche>>. 
Sante o meno, il parallelismo lampante e al contempo incomprensibile si risolve rapidamente: in entrambi i casi il digiuno è visto come l'unica reazione possibile ad una vita opprimente. Della serie: "Decido io, non il mondo per me! Voglio essere libera!" Insomma, che la strada venga spianata da una fede smisurata o da un'ideale di bellezza irraggiungibile, quando la persona si sente soffocare, vede nel rigetto del cibo una salvezza. L'unica possibile.
Che poi nei casi più estremi sempre di fede si tratta: strano come un culto eccessivo del corpo porti allo stesso identico risultato del suo più totale disprezzo. Se non credete che anche l'anoressia odierna a suo modo sia una religione, guardate cosa ho trovato qui.
Il bagno è il mio Sacro confessionale. °Mi prostrerò dinnanzi al gabinetto e farò penitenza per i miei molti peccati. °Sono colpevole di non apprezzare ciò che sono e quello che ho. °Sono un uragano emotivo. Un flusso laverà via questi peccati, mi lascerà per dare inizio a un nuovo domani. °Confesserò quotidianamente, e se non lo faccio, ci sarà un atto di contrizione. °Taglierò o comunque punirò il mio corpo, perché è sempre stato troppo. °Cercherò di essere magra e perfezionerò Ana come mia sorella. Sosterrò altre come me. Difenderò le altre Mia. Sarò perfetta..
Sappiatelo: esistono siti che non si fatica affatto a raggiungere. Basta sapere dove cercare. Basta conoscere i nomi per sentito dire, ragionare con la mente di un adolescente. Pagine web che chissà quanti giovani aiuta a maciullarsi da soli.
Trucchi per mangiare di meno
bevi un bicchiere d acqua ogni ora, t fara sentire piena 2-bevi acqua gelata. il tuo corpo brucerà calorie x portare l acqua ad una temperatura adatta x la digestione. inoltre è buono x la carnagione 3-bevi 3 tazze d tè verde al giorno. dà una spinta al metabolismo, e i suoi anti-ossidanti fanno più bella la pelle. 4-prendi vitamine ogni giorno. nn prendere vitamine a stomaco vuoto, xke in questo caso nn avrebbero niente con cui catalizzarsi 5-mangia ghiaccioli o chewn-gum quando hai fame. questo fara credere al tuo corpo che riceve cibo, ma senza calorie 6-fai aerobica finchè nn senti che stai x svenire 7-mangia cibi piccanti. alzano il metabolismo 8-fai docce fredde, xke il tuo corpo brucerà calorie x far tornare la temperatura corporea alla normalità 9-NON usare lassativi, non ti fanno dimagrire (nota personale:è assolutamente vero, fanno solo male all'intestino se presi spesso!!!) 10-NON usare diuretici, servono solo a disidratarti 11-lavati i denti constantemente, così nn sarai tentata a mangiare qualcosa dopo 12-lega un elastico attorno al tuo polso, e fallo schioccare ogni volta che vuoi mangiare 13-pulisci qualcosa di stomachevole (lettiera del gatto, bagno, l armadio del tuo ragazzo...) quando vuoi mangiare. dopo aver pulito nn avrai più fame 14-tieni i tuoi capelli in buone condizioni, così nessuno sospetterà nulla 15-trova un lavoro che t tenga impegnata durante le ore dei pasti
e poi ancora:
 Decalogo pro ana
I 10 Comandamenti 1) Se non sei magra, non sei attraente; 2) Essere magri è più importante che essere sani; 3) Compra dei vestiti, tagliati i capelli, prendi dei lassativi, muori di fame, fai di tutto per sembrare più magra; 4) Non puoi mangiare senza sentirti colpevole; 5) Non puoi mangiare cibo ingrassante senza punirti dopo; 6) Devi contare le calorie e ridurne l' assunzione di conseguenza; 7) Quello che dice la bilancia è la cosa più importante; Perdere peso è bene, guadagnare peso è male; 9) Non sarai mai troppo magra; 10) Essere magri e non mangiare sono simbolo di vera forza di volontà e autocontrollo.

E' tutto alla luce del sole, gente. Si trovano da Google; non prendendo chissà quale scappatoia. Non li vede solo che non li vuole vedere. Sarebbe da oscurarli, ma non servirebbe a niente. Non avrebbe alcuna utilità, perché chiuso un sito i ragazzi ne troverebbero altri 100. Non è quella la soluzione.
Però è agghiacciante che chi cerca un amico, un confidente, qualcuno che lo aiuti a risolvere una profonda solitudine, quel vuoto di valori, trovi valido solo questo schifo. Mi disgusta pensare che è un lavaggio del cervello perfetto, inespugnabile in cui l'individuo non si rende conto di niente. E' un ingranaggio così sottile e perfetto, che non lo ferma niente e nessuno. Tanti intervengono, cercano di far riflettere sul significato di gesti che conducono a morte lenta e dolorosa. Ma zero. Sono anime sorde: l'ignorano (nel migliore dei casi) e continuano a darsi consigli preziosi su come attutire il rumore del vomito nel water o come rovinarsi al meglio la vita e l'organismo.
Beh, cari ragazzi e ragazze, voglio dirvi una cosa: Se ora siete soli e vi fossilizzate verso ciò che conduce all'estrema magrezza, invece di concentrarvi sui rapporti umani, li perderete tutti. Allora sperimenterete una solitudine vera, reale che non avrete mai conosciuto prima d'ora; non quella della mamma che bussa nella stanza e implora di parlarvi e voi la scacciate via.
Ci sono solitudini e solitudini... e ci si salva solo prima d'incontrare quella che vi toglie l'anima. Che poi è troppo tardi.
E questo è solo un monito; non un'accusa. Perché il colpevole non è colui che prova il freddo interiore, che si sente inadatto: è chi alimenta lo status delle cose, chi fa in modo che resti così.
Cercando immagini sono incappata in questo articolo. Se il mondo contribuisse a mandare avanti più di queste campagne, invece dello standard freddo di una modella senza sporgenze, forse, almeno per quanto riguarda l'insoddisfazione allo specchio, ci sarebbe più serenità. Perché il fenomeno non era così dilagante quando il sex-symbol, la donna da prendere in esempio, era la Monroe. Meravigliosa e fiera delle proprie rotondità; non le etereee figurette insicure che si vergognano persino di uscire di casa senza sei kg di trucco addosso.
Prima ancora di cercare di essere bella, una persona dovrebbe imparare ad essere forte. A non cadere dei tranelli di un sistema che non è poi così amico dell'essere umano.
Se fosse amico, sarebbe a nostra misura.

9 commenti:

  1. Wow... sono commosso... finalmente una ragazza che apprezza il corpo femminile così com'è... se tutte le ragazze la pensassero come te non ci sarebbero modelle e ragazze che muoiono di fame...
    Dal più profondo del mio cuore.. ti voglio bene... vorrei che ci fossero molti più blog come il tuo... io mi limito a comnentare per aiutare.. a differenza delle persone ignioranti che dicono che queste ragazze sono delle idiote... malate... che si si devono ammazzare... ammazzatevi voi minchioni! Sono ragazze che come per qualsiasi malattia hanno bisogno di aiuto e conforto, non di idioti insensibili che insultano...

    Ciao
    Fede <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Non mi sarei mai aspettata un tale entusiasmo in risposta a un mio articolo!
      Tante volte è per soddisfazioni del genere che si continua a scrivere :)
      Mi piange il cuore nel vedere che certe ragazze si distruggono per così poco, ma più che colpa loro è del sistema e dell'ideale di perfezione che cerca d'inculcare. Non è facile reggere lo stress di un ritmo di vita tirato, non ci si può sempre sentire urlare da ogni dove che si è sbagliate.
      Da nessuna parte arriva mai un "va bene così"; stiamo tornando al buon vecchio "chi è più forte ce la fa".
      La società ha lottato tanto, per tornare al punto di partenza.
      Pochi hanno la sensibilità per capire certe situazioni da fuori; chi giudica è troppo terra terra per cogliere i perversi meccanismi che inducono le persone a sentirsi così sbagliate (dico persone, anche perché, di anoressia soffrono anche gli uomini).
      Grazie davvero tanto! ^^

      Elimina
  2. Brava... da qualche giorno leggo di questi pro ana e non riesco a capire come sia possibile tutto ciò. .. io sono abbastanza magra per costituzione e odio esserlo privo ad ingrassare ma senza riaultati... leggendo questo articolo apprezzo di più il mio corpo e da oggi in poi avrò un'alimentazione sana ed equilibrata e amerò il mio corpo...
    GRAZIE DAVVERO ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Così veramente mi fai commuovere, perché a volte si scrive semplicemente perché ci si sente ispirati.. e si riceve davvero tanto. Probabilmente sei bellissima così e non serve che diventi drastica nell'alimentazione in nessun senso. Poi pensa che c'è chi a momenti muore pur di essere come te ;*

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Articolo molto interessante , io sono stata anoressica , ma non ero a conoscenza di questo , ma Cmq rende l'idea di quanto questa malattia ti distrugga dentro e fuori ! Ma purtroppo la società spesso spinge verso quella strada e si crede che o si è magri o non si è accettati , ti prendono in giro ed è molto semplice passare dal voler perdere qualche kg e perdere il controllo e diventare anoressici ! Adesso ho imparato a accettarmi per come sono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vera!
      Sono tanti purtroppo i modi per non accettarsi, per farsi del male e distruggersi fino all'ultima cellula. Quando si sta male è facile annientarsi e scordarsi la persona che si è.
      L'importante è sempre svegliarsi dal torpore, capire e trovare la forza di affrontare le giornate e le lotte che porteranno pur di capirsi e amarsi in qualche modo... o perlomeno accettarsi un po'.
      La società spinge ad essere macchine perfette e questo prima o poi si paga a care spese.
      Sono davvero contenta che hai vinto la tua guerra e sei riuscita a trovare la luce :)
      Sono sempre meravigliose le testimonianze di speranza. Un abbraccio e mi raccomando, non ti arrendere mai!

      Elimina
  5. Ragazze voglio motivazione mi aggiungete in un gruppo WhatsApp o mi seguite qualcuna di voi 3885887674 ne ho bisogno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi parlare un po'?
      Non so quanti anni tu abbia, io ne ho 14 ma se in qualche modo ti posso aiutare... ne sarei felice

      Elimina